LA PAROLA ALLA PIETRA

il

terra001 DSCN7912

 

C’E’  UN NESSO TRA LE DUE IMMAGINI?
 
La prima è una scultura in pietra ovoidale ( rappresentazione grafica di una vulva ) proveniente da Lepenski, una regione settentrionale dell’ex Jugoslavia, risalente al VII – VI millennio a.C.
 
La seconda si trova a Bomarzo,
 
( La vulva rappresentava la soglia, l’ingresso alla vita, il distacco dalla morte ed è il primo simbolo religioso inciso dovunque.
Le grotte furono scelte per similitudine in quanto esse stesse rappresentavano a loro volta l’ingresso – la vulva – da cui si entrava nel corpo della Dea.
L’associazione tra la vulva e il corpo femminile con la nascita, la morte e la rigenerazione è uno dei temi principali dell’arte Preistorica )
Claudia Tisselli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...